Amici Della Georgia

Cerca
Condividi

Vai ai contenuti

Statuto

Statuto dell’Associazione “Amici della Georgia”

Art. 1

Ragione sociale

Sotto la ragione sociale “Amici della Georgia” è costituita un’associazione ai sensi dell’art. 60 e segg. del Codice Civile svizzero con sede sociale a Lugano.

Art. 2

Scopo

“Amici della Georgia” è un’organizzazione umanitaria che si impegna nella promozione della giustizia sociale, politica ed economica e sostiene l’autodeterminazione e il rispetto dei diritti umani, operando nei contesti di emarginazione e povertà. “Amici della Georgia” sostiene le persone culturalmente, economicamente e socialmente sfavorite, offre assistenza e consulenza ai migranti affinché siano loro riconosciuti i diritti derivanti dalla legge e dalle convenzioni internazionali, elabora e propone progetti di integrazione e lotta contro ogni forma di discriminazione.
---
L’Associazione ha carattere volontario ed è apartitica, non confessionale e senza fini di lucro. Opera nel settore della tutela dei diritti civili e, in particolare, scopi dell’Associazione sono:
a) Contribuire, con aiuti umanitari sotto qualsiasi forma, allo sviluppo umano, sociale, culturale ed economico delle persone e più in generale dei poveri del mondo e particolarmente della Georgia;
b) Contribuire alla rimozione degli ostacoli di ordine economico, politico e sociale che limitano di fatto lo sviluppo dei poveri del mondo e particolarmente della Georgia;
c) Promuovere, sia a livello locale che internazionale, un tipo di sviluppo compatibile con le risorse ed i limiti ambientali del pianeta, con particolare attenzione agli stili di vita e consumo.
d) Costruire legami internazionali tra persone e culture diverse, attraverso i principi della cooperazione e della solidarietà.


A tali fini l’Associazione potrà:
a) Promuovere il Commercio Equo e Solidale, inteso come strumento in grado di offrire una concreta alternativa ai modelli di produzione e di consumo tradizionali
b) Raccogliere fondi e beni d’ogni genere, anche organizzando campagne di solidarietà e di sensibilizzazione
c) Stampare e divulgare materiale d’informazione, bollettini, documenti, pubblicazioni, produrre audiovisivi e tutto quanto concerne gli scopi dell’Associazione.
d) Curare iniziative tipo seminari, conferenze, incontri, manifestazioni di divulgazione e informazione sui problemi dei diritti civili delle persone dei paesi del sud del mondo, nella prospettiva che la strada verso lo sviluppo comune, sia del sud che del nord del mondo, debba fondarsi prevalentemente sulla attivazione delle energie, sociali e economiche, favorendo in particolare il commercio equo e solidale come modalità di relazione e scambio.
e) “Amici della Georgia” può aderire ad organizzazioni nazionali e internazionali che perseguono scopi identici o simili.


Art. 3

Membri

L’adesione a “Amici della Georgia” è aperta a chiunque ne condivida gli obiettivi e sia interessato a collaborare al raggiungimento dei suoi scopi. L’associazione si compone di membri collettivi e individuali.

Art. 4

Ammissione e esclusione

L’adesione a “Amici della Georgia” avviene tramite il pagamento della quota sociale. L’esclusione di un membro dall’associazione compete al Comitato e può essere contestata mediante reclamo presentato in occasione della riunione ordinaria dell’assemblea. L’esclusione dev’essere motivata.

Art. 5

Dimissioni

La qualità di membro termina:
· Con l’inoltro delle dimissioni dall’associazione per la fine dell’anno con il preavviso di sei mesi;
· Con l’esclusione dall’associazione, nel caso in cui un membro venga meno ai suoi obblighi statutari o danneggi in altro modo gli interessi di “Amici della Georgia”.


Art. 6

Entrate

I mezzi finanziari necessari alla realizzazione degli obiettivi sociali provengono:

· dalle quote annuali dei membri;
· dall’attività commerciale di “Amici della Georgia”
· da contributi della Confederazione, dei Cantoni, dei Comuni e di altre organizzazioni private o pubbliche;
· da donazioni;
· da campagne di finanziamento e sponsoring.


Art. 7

Quote sociali

Sono stabilite le seguenti quote sociali annue:

· Membri fondatori Fr. 50.-
· Membri collettivi Fr. 100.-
· Membri individuali Fr. 20.-

Art. 8

Responsabilità

“Amici della Georgia” risponde unicamente con il suo patrimonio sociale. E’ esclusa la responsabilità personale dei singoli soci, individuali e collettivi.

E’ altresì esclusa ogni pretesa personale dei soci sul patrimonio di “Amici della Georgia”.


Art. 9

Organi sociali

Sono organi di “Amici della Georgia”:

I. L’Assemblea dei soci
II. Il Comitato
III. Le Commissione dei revisori


Art. 10

L’Assemblea dei soci

L’Assemblea dei soci è l’organo supremo dell’associazione. Essa si riunisce in seduta ordinaria e straordinaria.
L’Assemblea ordinaria si riunisce una volta l’anno. L’Assemblea straordinaria si riunisce quando lo richiede un terzo degli soci fondatori o un quinto degli iscriti.


Art. 11

Compiti

L’Assemblea dei soci ha la funzione di controllo sulle attività degli altri organi di
“Amici della Georgia” e si pronuncia sulle questioni che non sono di competenza di un altro organo. All’assemblea dei soci vengono attribuiti in particolare i seguenti compiti:

· Approva le linee politiche generali e decide sulle attività da svolgere;
· Elegge il/la Presidente, VicePresidente e gli altri membri del Comitato;
· Elegge le commissione dei revisori ;
· Approva i conti annuali e il rapporto di revisione;
· Fissa l’ammontare delle quote sociali;
· Decide, in caso di reclamo, sull’ammissione e sull’esclusione di soci;
· Modifica lo statuto;
· Decide sulle fusioni con altre organizzazioni;
· Decide sugli oggetti affidati alla sua competenza dalla legge o dallo statuto;
· Risolve su decisioni importanti o sugli accordi relativi alla qualità di membro nel gruppo di interesse “Amici della Georgia”;
· Decide sullo scioglimento dell’associazione e sulla liquidazione dei suoi beni.

Art. 12

Potere decisionale

Tutti i soci hanno uguale dirito di voto.

L’Assemblea elegge, delibera e procede alle votazioni come segue:

1. Deliberazioni ed elezioni avvengono per alzata di mano. La maggioranza dei presenti può chiedere lo scrutinio segreto.
2. Ogni decisione è presa con la maggioranza assoluta dei membri presenti. In caso di parità decide il Presidente.
3. L’Assemblea è diretta da Presidente.


Art. 13

Il Comitato

Il Comitato è l’organo direttivo di “Amici della Georgia” e ne cura, per il tramite del suo Presidente, la rappresentanza verso l’esterno. Esso è composto da almeno cinque membri. I Membri fondatori e collettivi sono membri di diritto del Comitato e dispone di un seggio a testa.

Il Presidente dirige le riunioni del Comitato e dell’Assemblea dei soci.

In caso di cambiamento nel corso dell’anno della formazione del Comitato, lo stesso può nominare dei membri supplenti che devono essere confermati dall’Assemblea dei soci.

Il Comitato resta in carica tre anni. I membri del Comitato sono rieleggibili.

Art. 14

Potere decisionale

Il Comitato può validamente deliberare qualora siano presenti almeno la metà dei suoi membri. Le decisioni sono prese con la maggioranza semplice dei membri presenti. In caso di parità decide il Presidente.

Il Comitato tiene un verbale delle discussioni e delle decisioni prese.


Art. 15

Compiti

Il Comitato adempie in particolare ai seguenti compiti:

1. Esecuzione delle decisioni dell’Assemblea dei soci;
2. Pianificazione e gestione delle attività di “Amici della Georgia”;
3. Regolamentazione della remunerazione e dell’assunzione del personale;
4. Convocazione e preparazione dell’Assemblea dei soci;
5. Ammissione e esclusione dei membri individuali e collettivi;
6. Cessione di progetti e contratti ai singoli membri;
7. Istituzione delle Commissioni permanenti e nomina dei responsabili;
8. Risoluzione del regolamento dell’associazione.


Art. 16

Commissioni

Il Comitato istituisce Commissioni permanenti composte da soci ma anche da personalità esterne a “Amici della Georgia”. La finalità, i compiti e la composizione di dette Commissioni figurano nel relativo regolamento.

Per compiti specifici il Comitato può istituire Commissioni speciali.

Le Commissioni permanenti forniscono pareri e raccomandazioni all’attenzione della Direzione e sostengono quest’ultima nell’esecuzione dei compiti ad essa attribuiti. Le Commissioni redigono ogni anno un rapporto d’attività che verrà presentato all’Assemblea dei soci.


Art. 17

Fusione

L’Assemblea dei soci decide a maggioranza dei due terzi degli iscritti e dei delegati la fusione di “Amici della Georgia” con altre organizzazioni.

In caso di fusione i beni di “Amici della Georgia”, comprensivi di attivi e passivi, saranno trasmessi all’altra organizzazione. I beni delle due organizzazioni fusionanti possono anche essere trasferiti all’organizzazione che nascerà dalla fusione.
Sono applicabili gli art. 914 cpv. 2, 4 e 9 CO.


Art. 18

Scioglimento

L’Assemblea dei soci decide a maggioranza dei due terzi degli iscritti e dei delegati sullo scioglimento dell’associazione.

I beni sono devoluti ad altra associazione che persegue gli stessi fini o fini analoghi a quelli “Amici della Georgia”. E’ esclusa la suddivisione del patrimonio dell’associazione tra i suoi membri.


Il presente statuto è stato approvato dall’assemblea costituente del 19 novembre 2005.








ATTO COSTITUTIVO
Associazione “Amici della Georgia”

19 novembre 2005


In data 19 novembre 2005 i sottoscritti

  • Amato Mario
  • Asanishvili Nina
  • Della Santa Cristina
  • Pataraia Paata
  • Peirasso Alba
  • Sopranzi Giovanni



si riuniscono e convengono quanto segue:


Con decorrenza da oggi 19 novembre 2005 è costituita l’Associazione “Amici della Georgia” .
Regolano i rapporti fra gli associati le disposizioni del presente Atto Costitutivo, così come integrate dallo Statuto Sociale allegato.

Il primo anno sociale avrà termine il 31/12/2006
La sede sociale è stabilita al seguente indirizzo:
Via Ceresio 3, 6963 Pregassona, Svizzera


L'Assemblea dei Soci Fondatori nomina Comitato di Associazione:


Presidente:

  • Paata Pataraia


VicePresidente

  • Peirasso Alba


Segretario:

  • Asanishvili Nina


Comitato

  • Amato Mario
  • Della Santa Cristina
  • Sopranzi Giovanni


Tale carica durerà per tre anni, data oltre la quale si procederà all'elezione del nuovo Comitato.

Il presidente dell'Associazione viene autorizzato, qualora si rendesse necessario, a compiere tutte le pratiche necessarie per il riconoscimento dell'Associazione presso le autorità competenti.
19.11.2005

Firmato, I Soci Fondatori

  • Amato Mario
  • Asanishvili Nina
  • Della Santa Cristina
  • Pataraia Paata
  • Peirasso Alba
  • Sopranzi Giovanni


Home | Membri | Statuto | Eventi | Corsi | Fotogalleria | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu